Nangalarruni in un articolo del New York Times

Nangalarruni in un articolo del New York Times

Circa un mese fa abbiamo avuto il piacere di cucinare e far conoscere i nostri piatti della tradizione ad una giornalista del New York Times, Susan,cheap nfl jerseys che al rientro dal suo viaggio scopriamo aver ha scritto “Affascinata dalla Sicilia, di nuovo”.

Nella rubrica Travel del New York Times di giugno è stato pubblicato il suo racconto “Enthralled by Sicily, Again”, una sorta di “diario” di viaggio, wholesale jerseys in cui narra i motivi che l’hanno spinta a visitare questi luoghi, “questi posti da lei e dalla sua famiglia, già da tre generazioni, tra i preferiti sulla terra”. In sostanza fa un elogio alla Sicilia e ai luoghi da lei visitati, di Castelbuono ne parla così:

“Castelbuono is also an art town, with 15th-century frescoes in the crypt of the church Matrice Vecchia; in the castle is a chapel encrusted with the giddily over-the-top Baroque decorations of the sculptor Giacomo Serpotta.”

Susan non si limita solo a questo, ma dà spazio anche a “sicilian food and restaurant” e a tal proposito racconta la sua esperienza culinaria al Nangalarruni, mettendoci al primo posto nella classifica dei locali dove mangiare.

“Instead we took a much shorter (less than a half-hour) trip to the handsome town of Castelbuono, cheap jerseys where we had an extraordinary lunch at Nangalarruni, a much-loved restaurant that specializes in dishes prepared with local mushrooms. The menu includes a marvelous sort of gratin made with potatoes and mushrooms, a medallion of pork encrusted with honey, pistachios and almonds, and pastas with a variety of delectable mushroom sauces.”

Ringraziamo Susan e alleghiamo il link all’articolo sul New York Times.

Link articolo

 

Share

Recommended Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *